LOCATION: ITALY Lingua: Italiano

Home / Blog / Apre la caccia ai radicali liberi: vuoi partecipare anche tu?
Cerca Argomento  
Articolo più letto
"Come ho sconfitto i mi..."
Apre la caccia ai radicali liberi: vuoi partecipare anche tu...
27 gennaio 2011

I radicali liberi sono molecole costituite da un raggruppamenti di atomi instabili,
in quanto manca loro un elettrone in una delle orbite esterne. Per questo motivo
Pomesteen Poweressi tendono a ritornare in equilibrio prendendo l'elettrone mancante da qualsiasi
molecola con la quale vengono a contatto; dopo tale contatto la molecola diventa
"ossidata" diventando a sua volta un radicale libero. Fortunatamente l'organismo
ha dei mezzi per bloccare questa riproduzione a catena, purtroppo, però, i radicali
liberi in circolazione sono assai distruttivi per alcune sostanze vitali dell'organismo,
e generano dei danni che causano numerose malattie.
I radicali liberi sono pericolosi perché hanno un'azione distruttiva nei confronti delle
cellule e dei grassi che ne formano le membrane.
I principali problemi causati dai radicali liberi sono: invecchiamento in generale, le rughe
sulla pelle, fenomeni infiammatori, epatiti, insonnia, perdita di capelli.
Alcuni studiosi
sostengono anche che i radicali liberi possano causare alcune patologie degenerative come:
cancro, malattie dell'apparato cardiovascolare, diabete, sclerosi multipla, artrite reumatoide
enfisema polmonare, cataratta, morbo di Parkinson e Alzheimer, dermatiti ecc.
Un sintomo evidente è la comparsa di macchie estese simili ad efelidi, causate dall'accumulo
di lipofuscina, una sostanza derivata dalla degradazione cellulare operata dai radicali liberi.
La lipofuscina si accumula in molti tessuti organici compresi quelli cerebrali, dove è
responsabile della perdita di memoria.
Maggiore è la presenza di questa sostanza, nel nostro corpo, maggiore è il numero e
l'estensione delle macchie sulla pelle, maggiori sono i danni subiti dal nostro organismo.

Esistono vari tipi di radicali liberi e non si possono combattere in maniera generica. Ogni agente
antiossidante ha un raggio d'azione limitato ad uno o due specifici radicali liberi.
Pertanto, solo una dieta completa ed equilibrata può garantire un' efficace azione
antiossidante. A questo proposito è necessaria una riflessione, in quanto molti si domanderanno
se, con un'accurata dieta sarebbe possibile introdurre la quantità opportuna di antiossidanti.
Senza andare a specificare numeri e tabelle, la quantità di frutta e verdura che dovremmo
mangiare sarebbe enorme.
Esiste una tabella denominata "Classifica ORAC" che mette in ordine i vari frutti e vegetali
a seconda della loro capacità di inibire l'azione dei radicali liberi.

Da qualche tempo esiste sul mercato un integratore alimentare che si chiama Pomesteen Power,
composto da ingredienti che risultano tra i primi della "Classifica ORAC".
La grande efficacia del Pomesteen è data dalla particolare formulazione che utilizza gli
effetti dei singoli componenti in modo sinergico, ottenendo un maggior effetto nell'inibizione
dei radicali liberi. Lo potremmo definire un antiossidante ad ampio spettro.
Assumendo 30 ml di Pomesteen al giorno, integriamo in maniera efficace la nostra alimentazione,
riducendo i rischi causati da una proliferazione di agenti ossidanti.

Il Pomesteen Power può anche essere aggiunto all' Aloe Vera Gel nelle proporzioni di 60 ml di Aloe Vera Gel e 30 ml di Pomesteen. Così facendo si unisce alle straordinarie caratteristiche antiossidanti
del Pomesteen, l'alto contenuto di polisaccaridi presenti nell' Aloe Vera Gel, i quali favoriscono il
corretto funzionamento del sistema immunitario.

Questo cocktail è anche disponibile già pronto all'uso, in pratiche confezioni monodose con il nome
di Aloe 2 Go: basta strappare la comoda linguetta posta nella parte superiore della confezione, per
gustare tutti i benefici che derivano dalla fusione di questi due succhi altamente nutritivi e benefici

Condivisione
         

Non ci sono Commenti relativi al Blog